ROSSO
d’autunno

Chiusa la stagione estiva, che, complice il caldo, ha allentato la presa del Covid-19 e riavvicinato il pubblico al cinema dopo i mesi bui della pandemia e del lock down, con prudenza ci accostiamo alla stagione al chiuso. Più che a Tenet, attesissimo e cervellotico film di Christopher Nolan, guardiamo però a Little Joe, film distopico in cui uno splendido fiore rosso attacca la mente degli uomini. Il “rosso d’autunno”, così, un po' inquieta, come inquieta, al momento, la coda della pandemia che ci ha travolti. Il programma completo della rassegna sarà presto on-line. Qui di seguito alcuni dei titoli proposti.

IN DATA DA DEFINIRE

marx

Scritto e diretto da Susanna Nicchiarelli, il film rievoca la figura di Eleanor Marx, figlia minore di Karl Marx, donna colta e appassionata, militante socialista, la cui vita finì travolta da un amore tragico e appassionato.

LITT

In un laboratorio botanico, dove si studiano nuove forme di vita vegetali, viene creato un fiore meraviglioso, dalle magiche qualità terapeutiche, che con il passare del tempo mostra però la capacità di manipolare la mente umana.

119675887_3604953716203190_220445453404352118_o

Diretto da Christian Petzold, il film ha vinto il premio della critica internazionale e quello per la migliore interpretazione femminile al Festival di Berlino 2020. Al centro del film c’è una donna che, dopo essere stata lasciata da un uomo che gli aveva giurato amore eterno, matura risentimento e idee di vendetta, ma poi si innamora di un altro uomo, che a sua volta si sente tradito da lei.


sorelle

locandina-1