CAPITOL ESTATE

STAGIONE CINEMATOGRAFICA ESTIVA 2015

Chiostro della Chiesa dei Frati, Ex Asilo Lucca

FOTO CHIOSTRO

Giunta alla quattordicesima edizione, l'arena cinematografica estiva fiorenzuolana cambia collocazione passando dal parco delle scuole elementari al più prestigioso e centrale chiostro dell'ex asilo Lucca, situato dietro la Chie-sa dei Frati, con ingresso da Via Giovanni da Fiorenzuola.

PROGRAMMA

Lunedì 6 Luglio
Martedì 7 Luglio

Jimmy’s Hall

JIMMY'S HALL

Ispirato a una storia vera, il film narra di un attivista socialista irlandese che sconta l’ostilità della chiesa cattolica e per due volte a distanza di dieci anni finisce espulso dal suo paese. La sua colpa: cercare nella condivisione di idee e spazi quel senso della socialità che altri vorrebbero irreggimentare.

Giovedì 9 Luglio
TORNERANNO I PRATI

torneranno2

E’ un film di poche parole, ma di immagini potenti, questa rievocazione della Grande Guerra fatta tutta in un avamposto sperduto sui monti. Quello che domina è l’attesa, la paura, l’assurdità dell’atto e della guerra in sé.
Al termine, lettura e commento di brani del memoriale del fiorenzuolano Luigi Dodi. Interviene Augusto Bottioni.


Venerdì 10 Luglio
UNA FOLLE PASSIONE

UNA FOLLE PASSIOINE


Ambientato nella Nord Carolina della fine degli anni ’20, il film è tratto da un best-seller di Ron Rash, ben confezionato e traboccante di denti. Il titolo originale, Serena, più che alla vicenda narrata, allude alla protagonista, donna tosta dal passato tragico che, rifattasi una vita, arde dal desiderio di avere un figlio, ma dapprima lo perde, poi scopre un segreto che non le dà pace.



Lunedì 13 Luglio
Martedì 14 Luglio

GEMMA BOVERY

GEMMA BOVERY 2

Martin fa il panettiere e ha una grande passione per la letteratura. Il suo romanzo preferito è Madame Bovary. Casualità vuole che nella casa vicina alla sua, in Normandia, vengano a vivere due inglesi, i coniugi Bovery, con lei che, oltre al nome, ha pure una condotta flaubertiana.



Giovedì 16 Luglio
IL PADRE

IL PADRE

Siamo in Turchia, negli anni ’20. Nazaret, il protagonista, un nome che non è casuale nell’economia del film, viene strappato alla sua famiglia, messo ai lavori forzati e poi condannato a morte. Sfuggito miracolosamente all’esecuzione, l’uomo perde però l’uso della parola. Pur menomato, si mette comunque alla disperata ricerca della famiglia, intraprendendo un viaggio lungo e straziante che lo porterà ad attraversare dapprima il deserto e poi addirittura l’oceano.


Venerdì 17 Luglio
MY OLD LADY

MY OLD LADY

Un americano sessantenne, squattrinato e alla deriva, giunge a Parigi per prendere possesso di un sontuoso appartamento ereditato dal padre. La casa, però, non è vuota: ci vivono, con pieno diritto, un’anziana signora e la di lei figlia. Tratto da una pièce dello stesso Horowitz, il film segna il debutto alla regia del noto commediografo, che si è messo per la prima volta dietro alla macchia da presa a 75 anni.

Lunedì 20 Luglio
Martedì 21 Luglio

UNA NUOVA AMICA

UNA NUOVA AMICA


Claire e Laura sono amiche del cuore da sempre. Appena il tempo di sposarsi entrambe che Laura muore lasciando il marito David con una bambina piccola e l’amica disperata. Un giorno, entrata in casa di David, Claire trova una donna bionda con indosso gli abiti di Laura: è David che culla amorevolmente la bambina.

Giovedì 23 Luglio

LA SPIA

LA SPIA 2

Ambientato ad Amburgo, poco dopo gli attentati terroristici dell’11 settembre, La spia è una spy story anomala che all’azione preferisce l’introspezione. Il protagonista è un uomo solo, cinico e deluso, la cui flemma è difficilmente riconducibile all’immaginario tipico dei film di spionaggio. Tratto da un romanzo alquanto intricato e ricco di sfumature di John Le Carré, è l’ultimo film interpretato da Philip Seymour Hoffman.

Venerdì 24 Luglio

WORD AND PICTURES

WORD AND PICTURES

Commedia romantica ricca di humour, il film è ambientato in un college del New England, dove due insegnanti, uno di lettere e l’altra di arte, si sfidano e finiscono per innamorarsi. Il primo, ex letterato ormai in disarmo, da anni preferisce la vodka alla scrittura. La seconda, un’artista figurativa molto nota, è l’ultima arrivata nella scuola, ma finirà con il dare all’uomo una seconda chance.




Lunedì 27 Luglio
Martedì 28 Luglio

SELMA - LA STRADA
PER LA LIBERTA’

SELMA


Nella primavera del 1965, un gruppo di manifestanti guidati dal reverendo Martin Luther King promuovono uno storico corteo che dalla cittadina di Selma, in Alabama, raggiunge la sede del Campidoglio. La storia dei neri americani non sarà più la stessa. Tre anni dopo, Martin Luther King sarà assassinato, ma il diritto di voto dei neri americani non sarà più messo in discussione.

Domenica 2 Agosto

NON SPOSATE
LE MIE FIGLIE

NON SPOSATE LE MIE FIGLIE OK

Claude e Marie Verneuil sono una coppia borghese, cattolica e gollista. Tre delle loro quattro figlie sono sposate con un ebreo, un arabo e un asiatico. La quarta, cosa da non credere, sta per sposare un cristiano, ma il fidanzato ha origini ivoriane, cioè è scuro di pelle, e per di più ha un padre insofferente alla colonizzazione europea dell’Africa.

Lunedì 3 Agosto
Martedì 4 Agosto

SUITE FRANCESE

SUITE FRANCESE

Siamo in Francia, nei primi mesi dell’occupazione tedesca. Una giovane sposa attende le rare notizie del marito, fatto prigioniero. Quando la famiglia della donna è costretta a ospitare un ufficiale tedesco, tra i due nasce una travolgente passione.

Mercoledì 5 Agosto
Giovedì 6 Agosto

THE IMITATION GAME

The-Imitation-Game-8

Ispirato alla vera storia di Alan Turing, il film narra gli sforzi degli analisti britannici per decretare il codice Enigma, ritenuto inviolabile. Una pagina di storia poco nota, e il ritratto di un genio straordinario, perseguitato dal governo britannico perché omosessuale.


Venerdì 7 Agosto

STILL ALICE

STILL ALICE OK OK

Alice insegna linguistica in un’università americana, ha un marito che ama e tre figli. Alcuni episodi la allarmano: le viene diagnosticata una forma precoce di Alzheimer. Noi, però, dice la donna, “non siamo la nostra malattia.” Golden Globe e Oscar all’interprete, Julianne Moore. Brian Glatzer, che ha diretto il film insieme a Wash Westmoreland, la notte degli Oscar non c’era: è morto pochi giorni dopo di SLA.